Home / 0
Caricamento Eventi
14
Giugno
venerdì

Incontro con Padre Damiano Puccini – Libano

14 Giugno 2019 @ 18:15 - 23:00
Gratuito
  • Questo evento è passato.

Che cosa regge l’urto del tempo?

Incontro con Padre Damiano Puccini

Da 15 anni parroco in mezzo ai più poveri del Libano

Ingresso Libero

Programma

  • Ore 18:15 – Santa Messa – Chiesa di San Giuseppe – Viale Venezia, 285 – 33100 Udine
  • Ore 19:00 – Momento Conviviale (richiesta la prenotazione*) – Sede del Centro Culturale “Il Villaggio” – Via Stuparich, 7 – 33100 Udine
  • Ore 20:00 – Proiezione del Film “L’insulto” di Ziad Doueiri (2018)

A seguire conversazione con Padre Damiano.

 

* posti limitati, entro lunedì 10.06, prenotazione con SMS o Whatsapp al numero 3498455073 indicando nome e cognome del/dei partecipanti

Scarica il volantino   Scarica la scheda del film

Presentazione biografica di Padre Damiano Puccini

Mi chiamo padre Damiano Puccini. Sono di Navacchio e nato a Pisa nel 1966. Sono diventato sacerdote e religioso nel 1992 nei padri della Madonna di Fatima. Nel 2003 ho dato la disponibilità a recarmi in Libano.
La grande povertà che progressivamente si estendeva nella zona a sud di Beirut a causa dei massacri precedenti (del 1976) e della guerra del 2006 tra Israele e Hezbollah segna ormai in maniera definitiva l’abbandono della prospettiva di un ritorno dei cristiani ad abitare in quella zona. Davanti alla situazione nuova di miseria e di dispersione dei cristiani nel territorio e poi di contatto con i gruppi di profughi iracheni e siriani è maturata la scelta di dedicarmi totalmente ai più poveri nella chiesa locale maronita libanese, nella quale sono incardinato appartenendo ad una comunità di sacerdoti e laici che fin dall’inizio si sono dedicati al servizio dei più poveri nei cammini di condivisione del necessario anche con i poveri dei gruppi nemici per rendere visibile a tutti la pazienza cristiana ed il perdono. Sosteniamo spiritualmente i volontari libanesi che rinunciando volentieri anche a un terzo del loro reddito condividono la gioia e i frutti materiali della loro rinuncia con i poveri, fra cui ora anche i 2 milioni di profughi della Siria, dei quali 800 mila vivono nel fango e tra i rifiuti, coinvolgendo i poveri stessi nel distribuire e condividere cibo e medicine coi bisognosi anche dei gruppi nemici per rendere visibile il perdono.

Chi è interessato a maggiori informazioni o a conoscere le modalità per una testimonianza in Italia o per un contributo in favore della nostra opera può inviare un sms al 333/5473721 in Italia o al 0096171509475 (Libano) o scrivere un email a: info@ouipourlavielb.com o pdamianolibano@gmail.com

Introduzione di Giorgio Lorenzon

L’incontro con padre Puccini è sicuramente un’occasione di condivisione: condivisione, anche concreta, dei bisogni materiali della gente in mezzo a cui vive e opera in Libano; condivisione, almeno come presa di coscienza e come compagnia partecipe, della vita e della storia drammatica dei popoli di quella regione; condivisione di un punto di vista diverso e spesso più acuto del nostro nel cogliere gli attori e le cause dei problemi e dei conflitti del Libano e di tutto il Medio Oriente.
Ma l’amicizia con padre Damiano Puccini può essere anche una grande opportunità proprio per noi stessi.
Da 15 anni padre Puccini vive e opera fra i più poveri del Libano, in una zona a sud di Beirut dove sono aperte le ferite di tanti conflitti, dove molti vivono nella povertà e dove sono presenti moltissimi profughi scappati dalla guerra della Siria.
In questo contesto drammatico lui con i suoi amici porta una presenza di tranquillità, di perdono, di condivisione.
Continuare a coltivare l’amicizia con lui può, allora, aiutarci a guardare anche la nostra realtà con più speranza, a intravedere i passi per un cammino che costruisce qualcosa di buono e unisce le persone e le comunità, qui da noi come in Libano.
Per aiutarci meglio a capire, a immedesimarci, a cogliere quanto l’esperienza di chi è in Libano sia vicina alla nostra, guarderemo insieme un film presentato a Venezia nel 2018: “L’insulto” di Ziad Doueiri.
Racconta la storia di un libanese cristiano e di un ingegnere palestinese, ambientata a Beirut nei nostri giorni; i due vengono in contatto per normali vicende della vita di un quartiere (risistemazione urbanistica) e fra di loro nasce un conflitto, che diventa anche violento; nel dipanarsi della vicenda, che diventa anche giudiziaria, mediatica e politica, emerge che, all’origine, nell’infanzia del cristiano libanese c’è la storia dell’eccidio di Darmour e in quella del palestinese l’eccidio dei palestinesi in Giordania di quegli stessi anni.
E’ un film che credo possa aiutare a capire meglio la situazione e i sentimenti di chi vive in Libano, e in particolare dove opera padre Damiano (proprio a Darmour), e a cogliere la novità della presenza sua e dei suoi amici oggi là.
Quella di padre Damiano è un’esperienza che mostra nel concreto cosa intenda Papa Francesco quando dice che i cristiani non lavorano e lottano per conquistare spazi, ma il tempo, mettendo in moto processi che fanno crescere nel mondo e fra gli uomini il bene.
Sostenendo il suo lavoro possiamo sostenere una presenza di pace e di costruzione lì dove sembra sempre prevalere il conflitto e la distruzione e nello stesso tempo imparare a guardare con più speranza il nostro presente.

Giorgio Lorenzon

 

Il tempo è superiore allo spazio (dall’Enciclica di Papa Francesco Evangeli Gaudium 222-225)

… Da qui emerge un primo principio per progredire nella costruzione di un popolo: il tempo è superiore allo spazio…Questo principio permette di lavorare a lunga scadenza, senza l’ossessione dei risultati immediati. Aiuta a sopportare con pazienza situazioni difficili e avverse, o i cambiamenti dei piani che il dinamismo della realtà impone… Dare priorità al tempo significa occuparsi di iniziare processi più che di possedere spazi… Si tratta di privilegiare le azioni che generano nuovi dinamismi nella società e coinvolgono altre persone e gruppi che le porteranno avanti, finché fruttifichino in importanti avvenimenti storici. Senza ansietà, però con convinzioni chiare e tenaci…

 

Details
Date: 14 Giugno 2019
Time: 18:15 - 23:00
Cost: Gratuito
Luogo
Venue Name: Chiesa di San Giuseppe Udine
Address: viale venezia 285
udine, 33100 Italia

+ Google Maps